mercoledì 14 Nov 2018
Login

Informativa

Cosa aspettarsi dal proprio osteopata

Come paziente dovete pretendere che il vostro osteopata:

• Consideri la vostra salute e il vostro benessere la sua principale priorità

• Vi tratti con considerazione, dignità e rispetto

• Vi coinvolga nelle decisioni riguardanti le modalità di trattamento

• Risponda tempestivamente in caso di dubbi

• Conservi, rispetti e protegga sempre le vostre informazioni riservate

 

Cos’è l’osteopatia

L’Osteopatia è una forma di assistenza sanitaria manuale che riconosce l’importante legame tra la struttura del corpo e la sua funzione. Gli osteopati focalizzano il loro approccio su come lo scheletro, le articolazioni, i muscoli, i nervi, la circolazione, il tessuto connettivo e gli organi interni funzionano nella globalità. Attraverso una valutazione competente, una diagnosi, e una vasta gamma di tecniche manuali, gli osteopati possono identificare le disfunzioni nel corpo. Il trattamento osteopatico include tecniche come lo stretching e la mobilizzazione per il trattamento generale dei tessuti molli, così come la manipolazione del sistema muscoloscheletrico, dei tessuti connettivi e degli organi. Gli osteopati sono professionisti sanitari di contatto primario formati a riconoscere particolari condizioni che richiedono l’intervento del medico. Essi sono formati anche per eseguire una valutazione clinica standard dei sistemi muscolo-scheletrico, cardiovascolare, respiratorio, digerente, urinario, ostetrico e nervoso. Gli osteopati lavorano frequentemente in sinergia con altri professionisti del sistema sanitario. I termini osteopatia e medicina osteopatica sono a volte, e in alcuni paesi, utilizzati in maniera intercambiabile.

 

Scegliere un Osteopata

Prima di recarvi da un osteopata controllate che appartenga al registro nazionale o a un organo professionale competente (consultare www.roi.it oppure www.forewards.eu o www.efo.eu per i dettagli).
Uno studio di osteopatia dovrebbe essere in grado di fornire informazioni circa i suoi osteopati, la loro formazione e la loro esperienza.
Essi dovranno inoltre dirvi quali sono i trattamenti offerti e fornirvi indicazioni chiare circa le tariffe da pagare per la visita, il trattamento e qualsiasi altro aspetto della vostra cura.
Gli studi osteopatici dovrebbero essere igienici, sicuri, di agevole accesso, e adatti a erogare un’assistenza sanitaria di alta qualità; inoltre dovrebbero essere conformi alle normative nazionali sulla sanità e sulla sicurezza.

Anamnesi e valutazione

Al primo appuntamento, il vostro osteopata:
  • Ascolterà e farà domande sul motivo della vostra consultazione, sul vostro generale stato di salute, su altri fattori che possano avere risvolti sulla vostra salute, su altre cure mediche che state seguendo o farmaci che state assumendo e segnerà tutto ciò nella vostra scheda personale. Le informazioni da voi fornite saranno riservate.
• Vi esaminerà in maniera accurata. È probabile che l’osteopata vi chieda di togliere alcuni indumenti. Dopo aver ottenuto il vostro consenso inizierà una valutazione approfondita e adeguatamente dettagliata del vostro caso. È possibile interrompere il trattamento in qualsiasi momento se vi sentite a disagio. Se lo desiderate, potete chiedere a un amico o a un parente di accompagnarvi durante il trattamento.
• Vi chiederà di fare movimenti semplici per osservare postura e mobilità. Potrà anche esaminare il funzionamento di articolazioni, tessuti e organi usando le mani attraverso una sensibilità palpatoria altamente sviluppata.
• Vi fornirà una spiegazione esauriente di quello che ha riscontrato (diagnosi osteopatica) e suggerirà il piano di intervento adeguato che potrà comportare il coinvolgimento di un altro professionista sanitario per ulteriori indagini o la stesura di un piano di trattamento osteopatico. Vi spiegherà i probabili effetti del trattamento osteopatico e ogni reazione che potreste avere a seguito del trattamento.

Il trattamento osteopatico

• Vi tratterà usando le mani effettuando un’esperta manipolazione dell’apparato muscolo-scheletrico e degli organi, e dei tessuti molli. Il vostro osteopata spiegherà quello che sta facendo e chiederà il permesso di trattarvi. Fate tutte le domande che volete in qualsiasi momento se non siete sicuri o se avete dei dubbi.
• Il vostro osteopata potrebbe anche suggerire esercizi individuali e misure di auto-aiuto, così come il ricorso ad altre discipline sanitarie, se utili, per aiutare il vostro recupero.

Potrebbe essere necessaria più di una seduta per risolvere il problema. L’osteopata rivaluterà i progressi ad ogni visita successiva e chiederà il vostro consenso per eventuali modifiche del piano di trattamento.

Affrontare i problemi

Tutti gli studi osteopatici dovrebbero avere una procedura per valutare e rispondere a problemi e/o reclami.
Se avete dubbi circa l’assistenza che avete ricevuto, è utile esporli all’osteopata coinvolto o al direttore sanitario, qualora sia previsto, per vedere se la questione può essere risolta.
Se non siete stati in grado di risolvere il problema o se questo è talmente grave da influire sulla capacità dell’osteopata di praticare in modo sicuro, dovreste rivolgervi al suo registro nazionale o ad altro organo professionale competente.

Standard professionali per un’alta qualità dell’assistenza osteopatica

La professione osteopatica è impegnata a fornire assistenza sanitaria di qualità a beneficio dei pazienti, applicando elevati standard di comportamento etico e professionale.
La normativa europea sull’erogazione dell’assistenza osteopatica rilasciata dal CEN, l’ente per gli standard europei, fornisce le linee guida sul livello di assistenza sanitaria che dovrebbe essere fornita ai pazienti in tutta Europa, in materia di formazione, diagnosi, trattamento e cura osteopatica. La norma CEN non sostituisce la legislazione nazionale se esistente.

Ulteriori informazioni

Per qualunque domanda su qualsiasi aspetto dell’assistenza osteopatica nel vostro paese, potete contattare il ROI – Registro degli Osteopati d’Italia (www.roi.it) o la FESIOS – Federazione Sindicale Italiana Osteopati (www.fesios.org).